Microsoft Azure: i vantaggi legati al public cloud
Home 5 Informatica 5 Microsoft Azure: i principali vantaggi legati al Public Cloud

Microsoft Azure: i principali vantaggi legati al Public Cloud. 

Microsoft Azure è l’insieme dei Servizi Cloud che aiuta le organizzazioni ad affrontare le sfide professionali. Una piattaforma cloud creata per consentire alle organizzazioni di creare, distribuire e gestire servizi e soluzioni che in precedenza richiedevano investimenti e installazioni in servizi e infrastrutture locali.

Utilizzare servizi basati sul cloud permette di poter dimensionare in maniera precisa le risorse delle quali si ha bisogno con completa flessibilità e scalabilità: con il risultato di spendere unicamente per le risorse veramente utili e poterle aumentare o diminuire in qualsiasi momento.

In quest’ottica si parla di soluzione IaaS e di PaaS dove quello che si paga è l’utilizzo di un servizio, abbattendo così i costi aziendali legati alla messa in produzione, manutenzione e gestione di infrastrutture locali.

L’unione dei servizi di Managed Infrastructure e Smart Help Desk di DOS Group facilita la crescita di un’azienda, permettendole di focalizzarsi sul proprio Business dimenticandosi di tutto il resto.

Il cloud di Azure rappresenta un grande cambiamento rispetto alla visione tradizionale delle aziende in materia di risorse IT che porta con sé una serie di vantaggi:

  • Costi – annullamento delle spese CAPEX associate all’acquisto di hardware e software
  • Scalabilità – ridimensionamento delle risorse IT in modo flessibile
  • Produttività – riduzione drastica di tutte le attività legate alle operations per consentire ai team IT di dedicare il proprio tempo al raggiungimento di obiettivi aziendali
  • Prestazioni –  velocità ed efficienza affidate ad hardware di ultima generazione ne diminuiscono la latenza e permettono economie di scala.
  • Affidabilità – riduzione dei costi di backup dei dati, ripristino di emergenza e continuità aziendale, grazie alla possibilità di eseguire il mirroring dei dati in più siti ridondanti nella rete del provider.
  • Sicurezza –  tecnologie e controlli costanti rafforzano il comportamento di sicurezza complessivo, grazie alla protezione di dati, app e infrastruttura dalle potenziali minacce.
  • Tipi di servizi cloud: IaaS, PaaS, serverless e SaaS – La maggior parte dei servizi di cloud computing rientra in quattro ampie categorie: infrastruttura distribuita come servizio (IaaS), piattaforma distribuita come servizio (PaaS), elaborazione serverless e software come un servizio (SaaS). Talvolta si parla di “stack” di cloud computing, in quanto queste categorie sono basate una sull’altra. La conoscenza di queste soluzioni e delle loro differenze semplifica il raggiungimento degli obiettivi aziendali.

Infrastruttura distribuita come servizio (IaaS)

Si tratta della categoria di base dei servizi di cloud computing. Con una soluzione IaaS si ha la possibilità di affittare l’infrastruttura IT: server e macchine virtuali (VM), risorse di archiviazione, reti e sistemi operativi vengono quindi rilasciate da un provider di servizi cloud con pagamento in base al consumo.

Piattaforma distribuita come servizio (PaaS, Platform as a Service)
PaaS (piattaforma distribuita come servizio, Platform as a Service) si riferisce a servizi di cloud computing che forniscono un ambiente su richiesta per lo sviluppo, il test, la distribuzione e la gestione di applicazioni software. Una soluzione PaaS è progettata per consentire agli sviluppatori di creare in modo più semplice e rapido app Web o per dispositivi mobili, senza doversi preoccupare della configurazione o della gestione dell’infrastruttura di server sottostante, della rete di archiviazione e dei database necessari per lo sviluppo.

Elaborazione serverless
In sovrapposizione con il modello PaaS, l’elaborazione serverless si concentra sulla funzionalità di creazione delle app senza che sia necessario spendere tempo per la gestione dei server e dell’infrastruttura necessari. Il provider di servizi cloud gestisce automaticamente la configurazione, la pianificazione della capacità e la gestione dei server. Le architetture serverless sono basate su eventi, offrono scalabilità elevata e usano le risorse solo quando si verifica una funzione o un trigger specifico.

Software come un servizio (SaaS, Software as a Service)
SaaS (Software as a Service, software come un servizio) è un metodo per la distribuzione di applicazioni software tramite Internet, su richiesta e in genere in base a una sottoscrizione. Con una soluzione SaaS, i provider di servizi cloud ospitano e gestiscono l’applicazione software e l’infrastruttura sottostante e si occupano delle attività di manutenzione, come gli aggiornamenti software e l’applicazione di patch di protezione. Gli utenti si connettono all’applicazione tramite Internet, in genere con un Web browser nel telefono, tablet o PC.

FLASH NEWS

Contattaci.

 

3 + 12 =