Home 9 Informatica 9 Chiamate Microsoft Teams e funzionalità PBX – il 3CX è la risposta!

Chiamate Microsoft Teams e funzionalità PBX – il 3CX è la risposta!

Nonostante la crescita, per molte aziende è ancora difficile passare alla completa telefonia su piattaforma Teams, complice certamente le pregresse esperienze di PBX tradizionali con quelle che possiamo considerare le funzioni classiche di un centralino. Abbiamo tuttavia un’altra opzione valida soprattutto in quelle realtà dove si è già fatto un salto tecnologico andando ad implementare soluzioni come 3CX.

Chi conosce questa piattaforma ha ben chiare le potenzialità e la flessibilità che questo prodotto offre. Proprio nel mese di Agosto 2021 è stata finalmente rilasciata la versione 18 di 3CX che, tra le varie nuove features, presenta l’integrazione con Teams, andando a creare quella relazione quasi provvidenziale.

The final version of 3CX V18 is here offering best in class audio quality, performance and reliability. With customer communication at the forefront, V18 provides an all-in-one integrated solution to communicate internally and connect with prospects.

Nick Galea

CTO & Founder, 3CX

Tra le importanti novità di questa versione troviamo un netto miglioramento del WebClient che ora è disponibile anche come App Desktop Windows nativa, eliminando la necessità dell’estensione del browser. Questo è fattibile in quanto viene utilizzato lo stesso framework (Electron) utilizzato da Teams e WhatsApp che garantisce una miglior integrazione con il sistema operativo e quindi una miglior affidabilità.

Un altro punto di crescita per la gestione, ma soprattutto per la sicurezza, è l’introduzione del supporto Single Sign On (SSO). È infatti ora possibile loggarsi nel webclient attraverso le proprie credenziali Active Directory o Microsoft 365, essendo supportata la login SSO anche in quegli ambienti hybridati con AD on Prem ed AD Azure attraverso l’Azure AD Connect Service.

Teams Integration!

Microsoft Teams 3CX

L’integrazione con Teams offre una reale alternativa ai piani chiamata Microsoft o a quelle dove i provider telefonici locali non sono ancora perfettamente integrati con le tecnologia SIP. Attraverso i SIP proxy 3CX è difatti possibile ottenere un’esperienza di chiamata unificata per utenti 3CX che chiamano utenti Teams e viceversa, inoltre è ovviamente possibile effettuare chiamate utilizzando le tariffazioni a basso costo offerta dai provider locali. Tutto questo ci porta ad un’ottimizzazione dei costi e uno strumento più potente ed integrato con sistemi già esistenti.

Riprendiamo il concetto del SSO. Io penso che ognuno di noi abbia sempre desiderato di poter gestire i propri accessi in modo semplice ma allo stesso tempo sicuro. iIl video che segue mostra come consentire agli utenti di accedere al cliente Web 3CX utilizzando il proprio account Microsoft:

Questa è una funzionalità davvero interessante e molto utile farà si che gli utenti o presunti tali che “accidentalmente” tentano invano la login vengono automaticamente inseriti nella blacklist del sistemata, inoltre il livello di sicurezza di Autenticazione Forte a due fattori (MFA), ormai imprescindibile in ambienti 365 è automaticamente estesa anche al proprio account 3CX!

Direct Routing

Non è certamente un segreto che Microsoft Teams abbia assistito ad una crescita esponenziale negli ultimi due anni. È stato ed è assolutamente uno strumento fondamentale che ha permesso alla aziende di resistere a questa tempesta.

Sono state adottate nuove strategie di lavoro per soddisfare le nuove esigenze e per questo motivo, è naturale che molti amministratori esaminassero la soluzione del sistema telefonico di Teams per capire quali vantaggi potesse portare e quali esigenze coprisse.

Tuttavia, ad oggi, il sistema non è ricco di funzionalità come molti sistemi PBX ed ha anche lo svantaggio principale che se si desidera effettuare una chiamata tramite PSTN, è necessario acquistare piani di chiamata molto costosi direttamente da Microsoft o trovare una terza parte che offre un servizio chiamato Direct Routing.

Non voglio entrare ora nei tecnicismi di cosa sia un Direct Routing, ma questo non eleva ancora il sistema telefonico Teams in un vero e proprio PBX ospitato nel cloud.

La soluzione di mantenere o implementare 3CX in background o in parallelo, offre tutte le funzionalità come code di chiamata, receptionist digitali e reportistica, ecc., ma collegalo al tenant Microsoft 365 e usa Teams come client “softphone” o “front-end” per creare e ricevere chiamate, inoltre affidandosi ad un partner competente e formato è possibile ospitare la soluzione 3CX in ambienti virtuali al di fuori dei nostri uffici andando a creare completamente una soluzione As a Service.

FLASH NEWS

Le novità di Whiteboard!

Lo strumento Whiteboard di Microsoft evolve andando ad aggiungere nuove funzionalità che rendono ancora più chiave questo strumento che forse è poco “sfruttato” appieno nelle sue potenzialità ma soprattutto in quello che può portare se correttamente utilizzato

leggi tutto